loading..
BUY TICKETS
Italiano  English  Francaise 
Villa Carlotta
Calendario completo



12/04/2019 - 09/06/2019
CHIARE, FRESCHE E DOLCI ACQUE - Viaggi fotografici sul Lago di Como

Una mostra che ripercorre un secolo di vita lariana e di storia della fotografia. Le opere esposte fanno parte di un fondo privato di oltre 3.000 fotografie, raccolte con cura dal collezionista comasco Ruggero Pini. Un viaggio che parte nell'Ottocento con Luigi Sacchi e Pompeo Pozzi e termina con le istantanee di Alfred Stieglitz.

Tra i tanti nomi illustri che visitano la Villa e il Lago di Como non mancano i fotografi, che, ammaliati dai riflessi delle acque del Lario e dagli spettacolari paesaggi montani che lo circondano, tanto hanno scattato e sperimentato sul territorio comasco.

Lo stesso William Henry Fox Talbot, riconosciuto come l’inventore della fotografia, nel settembre del 1833 giunse a visitare le località tanto celebrate del Lago cercando di immortalarle con l’ausilio della camera chiara che, proiettando su di un foglio di carta il paesaggio inquadrato nell'obbiettivo, permetteva di delinearne i contorni, per poi completare il disegno con l'utilizzo dei colori. Saranno gli scarsi risultati ottenuti con questa tecnica che lo spingeranno a cercare un’altra strada, portandolo ad avere la geniale intuizione di affidare alla luce il compito che l'abilità della mano dell'uomo non riusciva a raggiungere. Al Lario dunque il merito di aver contribuito in maniera importante allo sviluppo tecnico della fotografia.

Suddivisa in tre sezioni, la mostra raccoglie fotografie relative a Villa Carlotta, che sarà possibile rivivere nel corso di oltre un secolo, alle imbarcazioni del Lario e ai mestieri che da sempre caratterizzano l'economia comasca.






22/06/2019 - 03/11/2019
TELAI E TRAME D'AUTORE. DA LEONARDO A MARIA LAI

La collezione di arte tessile della Canclini comprende opere di arte antica e contemporanea. L’attenta selezione operata in questa mostra conduce il visitatore in un viaggio evocativo nel mondo dell’arte tessile. Il percorso spiega come l’intreccio, la trama, l’ordito o la materia prima, come seta, lana e cotone, siano diventati protagonisti di un vero e proprio linguaggio espressivo.
Una raffinata raccolta di materiali rari e preziosi, tra cui i modelli di macchine tessili tratti da alcuni progetti di Leonardo da Vinci dedicati all’ingegneria e alla tecnica, vengono proposti al pubblico per la prima volta in occasione delle celebrazioni per i cinquecento anni dalla sua scomparsa.






22/06/2019 - 03/11/2019
SPLENDORI DEL SETTECENTO SUL LAGO DI COMO - Villa Carlotta e i marchesi Clerici

I tre grandi dipinti barocchi di Legnanino, Abbiati e Cazzaniga- affiancati da una spettacolare serie di stampe settecentesche e da una serie di ritratti dei Marchesi Clerici - permetteranno di ripercorrere la prima fase delle vicende della villa, dalla fine del Seicento al 1801, anno in cui l’ultimo erede della famiglia, Claudia Clerici Bigli, vendette il complesso a Giovanni Battista Sommariva, celebre collezionista d’arte neoclassica.

Una sezione della mostra sarà  incentrata sulla spettacolare serie di stampe settecentesche di Marcantonio Dal Re - da poco entrate a far parte delle collezioni del museo - che raffigurano la villa e il suo giardino all’epoca in cui era di proprietà del marchese Anton Giorgio Clerici, ultimo grande esponente del ramo principale della casata.

Sotto la direzione di: Maria Angela Previtera
Comitato scientifico: Alessandro Morandotti, Cinzia Cremonini, Alessandra Kluzer, Paolo Vanoli, Marco Leoni e Susanna Zanuso