Exhibition

Da Canova a Hayez. Giovanni Battista Sommariva mecenate e collezionista

22 June – 30 September 2024

Abile politico e potente braccio destro di Napoleone a Milano, Giovanni Battista Sommariva è stato uno dei maggiori e più celebri collezionisti tra l’Impero e la Restaurazione. Approfittando di quei tempi di rapidi e radicali cambiamenti, nel 1802 - quando si interruppe la sua breve ma fulminante carriera - era ormai riuscito a costruirsi una immensa fortuna.

La sua leggendaria raccolta era una delle più importanti dell’epoca, insieme a quelle dei familiari di Napoleone, in particolare dell’imperatrice Josephine. Divisa tra il suo palazzo a Parigi, in uno dei quartieri più alla moda della città, e la villa di Tremezzo sul Lago di Como (oggi Villa Carlotta), vantava dipinti antichi e capolavori dei maggiori artisti dell’epoca - David, Prud’hon, Girodet, Wicar, Appiani, Bossi, Hayez - oltre a una infinità di preziosi oggetti d’arte. Soprattutto per la presenza a Villa Sommariva delle opere di Canova e degli splendidi marmi di Thorvaldsen, accorrevano viaggiatori da tutto il mondo, tra cui personaggi illustri come Stendhal, Lady Morgan, Flaubert.

Attraverso una selezione delle opere più famose di quella straordinaria collezione - sculture, dipinti, stampe, gioielli e miniature - Villa Carlotta celebra un magnifico protagonista della propria storia e un grande mecenate di statura europea.