Evento

LE COLLEZIONI MUSEALI: SCHEDATURA CONSERVATIVA E ANALISI DEI FATTORI DI RISCHIO

27 maggio 2021 — ore: 17.30

L’osservazione delle collezioni museali nel loro “sistema ambiente” è il fondamento di un protocollo di conservazione preventiva, alla base del quale c’è un doppio processo per la conoscenza che il conservatore/restauratore attua nel lavoro in situ: riconoscere il degrado e collegarlo alle possibili cause.

Nell’analisi delle cause è necessario saper distinguere tra i processi di invecchiamento naturale dei materiali e i fattori che agiscono sul manufatto nel suo “sistema ambiente”. Obiettivo della schedatura conservativa delle collezioni di una Residenza storica è l’analisi delle relazioni causa/effetto tra i degradi delle opere e i fattori di rischio che consentirà la successiva definizione delle priorità delle azioni di mitigazione o di conservazione.

Le strategie correttive potranno essere indirizzate sia al contesto architettonico della Residenza che alle opere in esso contenute, in un’ottica globale di conservazione rivolta tanto ai beni quanto alle esigenze di una Residenza storica aperta al pubblico.

Questa fase è l’avvio del percorso di prevenzione che consente di redigere piani di conservazione preventiva e manutenzione programmata. L’impostazione di metodo sarà illustrata da Roberta Genta, restauratrice e vice-direttore dei laboratori di restauro del Centro che accompagnerà il pubblico in un percorso tra le attività “silenziose” dei restauratori che si occupano delle residenze musealizzate, attività fondamentali per impostare le priorità e riconoscere le tipologie di intervento necessarie.

Evento gratuito, su prenotazione. Posti limitati!

Prenota ora

Il nostro sito web ha bisogno di cookies per funzionare. Leggi l’informativa.
Maggiori informazioni