Mostra

Arthemision. The Myths of Nature

11 – 26 giugno 2022

Lo stupore di fronte alle cose, la capacità di lasciarsi sorprendere, di rimanere in ascolto della loro voce sono da sempre temi cari al mondo dell’arte.

La meraviglia è il fine di una sapienza antica che si confonde fra mito e natura. L’arte diventa il veicolo della meraviglia che astrae dalla quotidianità per farci tornare in essa con la nuova consapevolezza di un’armonia, un ciclo vitale ritrovato in cui noi dialoghiamo con la natura e riscopriamo in essa miti e storie poiché essa è parte di noi ed una nuova visione di noi stessi è possibile.

Nella Pintografia, la tecnica inventata da Marlene Luce Tremblay, le suggestioni del mito, con il loro sapore antico diventano più che mai concrete, brani delle nostre esistenze moderne, umane, irrimediabilmente umane perché come spiega l’artista: “Sono una sognatrice e sogno città i cui abitanti vivono in armonia con il mondo naturale. Vedo grattacieli intrecciati con viti e giardini pensili. Nel mio mondo di fantasia, vedo il Partenone dove gli dei e le dee greche invocano il mondo naturale per portare pace e armonia nel nostro mondo. La mitologia greca porta un senso di magia che si nutre nei miei sogni di città piene di giardini e alberi, dove la nostra umanità si esprime attraverso il nostro rispetto del mondo naturale tanto quanto quello delle persone che amiamo”.

In collaborazione con Tablinum Cultural Management